Image

“I centri che hanno una influenza diretta sui popoli si stanno allontanando sempre più dai popoli stessi” così ha affermato il prof. Giovanni Moro, sociologo politico dell’Università di “Roma 3” che è intevenuto ieri alla conferenza “La costituzione è intoccabile?”, organizzata dalla FUCI di Trieste.
La discussione è partita proprio da alcune considerazione sulla attuale crisi strutturale dei partiti, per poi procedere sul terreno delle riforme di cui l’Italia oggi ha bisogno. Il prof. Stefano Ceccanti e la prof.ssa Ida Nicotra, entrambi insigni costituzionalisti, nonché membri della Commissione per le Riforme costituzionali del Ministero, hanno dialogato e si sono confrontati con il prof. Paolo Giangaspero, docente di diritto costituzionale nell’Ateneo tergestino, ed hanno presentato le alternative, sui temi della forma di governo e della legge elettorale, che sono state poste all’attenzione del Parlamento. Il dibattito, animato dagli studenti, dai cittadini, nonché da rappresentanti del movimento “Salviamo la Costituzione”, si è concentrato sui concreti passi politici che si prospettano e sulle modalità di approvazione dei testi delle riforme. Numerosi docenti dell’Ateneo, rappresentati dei partiti politici nonché alcuni Consiglieri comunali hanno preso parte all’evento.
 
L’incontro, patrocinato dal Ministero per le riforme costituzionali, è stato apprezzato dal Ministro Gaetano Quagliariello, così come dal Presidente della Regione Debora Serracchiani, che hanno raggiunto con un messaggio i partecipanti. Il Magnifico Rettore dell’Università e il Direttore del Dipartimento di Scienze giuridiche, nel loro saluto ai presenti, si sono complimentati con gli studenti per l’organizzazione di un momento di dibattito serio e approfondito su temi di così grande attualità.
Annunci